. #IOCISONO: CNA IMPRESA DONNA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE.

“#iocisono, No alla violenza sulle donne”, è lo slogan con il quale CNA Impresa Donna ha lanciato in questi giorni una propria campagna contro la violenza di genere e a sostegno del numero  antiviolenza e stalking 1522, aderendo alla giornata mondiale di solidarietà per tutte le donne vittime della violenza (#HearMeToo), promossa da UN Women, agenzia istituita dalle Nazioni Unite.

CNA Impresa Donna, con la campagna #iocisono, vuole ricordare l’impegno costante dell’associazione per supportare la parità di genere e condannare senza mezzi termini qualsiasi forma di violenza sulle donne. Per ribadire questo impegno, su tutto il territorio nazionale, dipendenti e dirigenti di CNA hanno voluto testimoniare con una foto l'adesione alla campagna.

“Sembrano non bastare mai le azioni di sensibilizzazione e di contrasto a questi fenomeni, almeno a sentire le cronache e i resoconti delle autorità, basati sulle denunce e sulle indagini. Per questo CNA Impresa Donna, e tutte le imprenditrici artigiane che aderiscono, non molliamo mai. Nelle nostre imprese, nella società, testimoniamo che il rapporto uomo donna non può e non deve essere questo e che serve un cambio di mentalità e di cultura, trovando nel rispetto reciproco la base per la ricomposizione anche dei contrasti che possono esistere”, ha dichiarato Rosy Silvestrini, Presidente regionale di CNA Impresa Donna Veneto.

Molte sono le iniziative sul territorio da parte di CNA Impresa Donna Veneto, come la campagna d’informazione “Prenditi cura di te”, lanciata da CNA Vicenza in collaborazione con Biancarosa Onlus, per intercettare il disagio e sensibilizzare le donne in difficoltà a chiedere aiuto ai centri specializzati, anche per mezzo dei centri di estetica e acconciatura, luoghi vicini alle esigenze extradomestiche delle donne disponibili a diventare “centri aiuto” di prossimità, in grado di intercettare sul nascere l’eventuale disagio, grazie a un clima di maggiore confidenza e alla naturale complicità che spesso si genera in ambienti associati al relax e al benessere della persona.

In Veneto una donna su tre ha subito una forma di violenza di natura fisica o sessuale almeno una volta nella vita, mentre in Italia si registra ogni anno una media di quasi 100 femminicidi. Statistiche preoccupanti, se si considera che il 90% delle vittime non denuncia il proprio aguzzino, e il 30% trova difficoltà a rivolgersi a qualcuno per chiedere aiuto (dati Istat 2018).

Il 1522, numero sostenuto da CNA Impresa Donna, è stato attivato nel 2006 dal Dipartimento per le Pari Opportunità del Consiglio dei Ministri, con l’obbiettivo di sviluppare un’ampia azione di sistema per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne. Nel 2009, con l’entrata in vigore della L.38/2009 modificata nel 2013 in tema di atti persecutori, ha iniziato un’azione di sostegno anche nei confronti delle vittime di stalking.